Sacrifici umani

20111231-171641.jpg

Raiatea il marae Taputapuatea

Una volta visto che i semplici sacrifici con maiali, pesci e piume di uccelli non avevano avuto alcun effetto, il re proclamava: “Dobbiamo umiliarci davanti a dio, dobbiamo tremare pel il terrore, offriamo un uomo in olocausto per cancellare le nostre offese involontarie e conservare il favore di dio in questi tempi di grande disperazione.” I preti uccidevano un uomo sull’altare di Ta’aroa e poco dopo le nuvole apparivano in cielo ed una pioggia benefica cominciava a cadere. La conclusione era che dio amava la carne umana ed era la regola che il re o il grande sacerdote decidesse l’utilita di un sacrificio umano. La vittima era scelta fra i prigionieri di guerra, gli uomini di condizione piu’ bassa o quelli di condizione media divenuti fastidiosi per chi era al potere; chi credeva di poter essere scelto fuggiva e si nascondeva e non riprendeva a respirare fino a quando non si sentiva il tamburo che annunciava il compimento del sacrificio. Il dio accettava solo le vittime di sesso maschile, uomini od animali, unica eccezione se una donna moriva per effetti della stregoneria o veniva uccisa in tempo di guerra il suo corpo era offerto a Toi mata, la figlia di Oro.

Raiatea = cielo chiaro
Anticamente Havai’i = spazio invocato che si riempie, ha il marae internazionale Taputapu atea = sacrifici che vengono da fuori, meta ancora oggi di pellegrinaggi di Maohi dalla Nuova Zelanda, al centro del marae si trova un famoso blocco in pietra bianca sotto ogni angolo di questa pietra e’ stato sepolto vivo un uomo la cui anima deve montare la guardia; questa isola e’ il centro della loro storia, della loro religione e della loro genealogia. I guerrieri che giacevano morti o feriti sul campo di battaglia venivano decapitati e le loro teste portate su questa piattaforma, le teste venivano pulite e infilate nelle cavità per rinforzare il marae e dargli un aspetto terrificante.
A Raiatea si erge il monte Te mehani = il calore della parrucca, sul quale si trovano numerosi crateri aperti, la leggenda dice che nel più grande vive un mostro feroce che nessuno ha mai visto, la cui esistenza e’ sufficientemente privata dalla terra smossa e dalle felci appiattite intorno al cratere.

20111231-172442.jpg

Pahu = tamburi
realizzati con la pelle di squalo fissata da una corda ed intagliati nel legno di pua, albero sacro con i semi molto compatti e consacrato al dio Tane = uomo; potevano arrivare fino a 60 cm di diametro e a non meno di 2,50 m di altezza, il che obbligava il suonatore a montare su di un piedistallo in legno.
Il suono sinistro di tamburo che riempiva di terrore tutta la popolazione era il to’ere che veniva battuto con un ritmo particolare per annunciare l’inizio dei sacrifici umani; i guardiani dei marae avevano un grande tamburo da battere con il quale indicavano alla popolazione che avevano bisogno di cibo per il marae.

20111231-171345.jpg
Hiva Oa l’altare delle vergini, dal quale si lanciavano nell’oceano per sacrificare la loro vita.

Informazioni su fiore765

Una tardoncella di 53 anni che ha lavorato fino alla cinquantina come achitetto, 'mère cèlibataire' di un ragazzo oramai uomo con una buona professione avviata, che ho cresciuto da sola; dopo una vita ricca di responsabilita' ho felicemente perduto il lavoro (che era interessante e non avrei mai pensato di lasciare). Dopo un primo momento di disorientamento mi sono indirizzata verso la mia grande passione: andare alla scoperta del mondo! Cosi' sono partita per il Pacifico.
Questa voce è stata pubblicata in Tradizioni. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Sacrifici umani

  1. lucia ha detto:

    ..manu?non scrivi più quasi da un mese..ci dobbiamo preoccupare?lucia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...