Ritorno

Non vivrò questo 6 gennaio, la befana, l’arrivo dei Re Magi negli altri paesi, la festa dei Re. Non vivrò questa data che un po’ mi angoscia, non vivrò il giorno che scandisce ritmando il passare del tempo durante questo mio lungo viaggio, mi resta un mese, l’ultimo mese, prima del rientro a casa.
Non vivrò questa data, partirò prima dell’alba per la Nuova Caledonia dove tanti amici mi attendono e dove ho deciso di passare l’ultimo mese prima del lungo volo di ritorno per poter visitare questo paese che non mi ha accolto proprio con le braccia aperte. Prima la carta di credito che non funzionava: “Potete ritirare ovunque in Europa” mi ha risposto un impiegato, si’ ma avevo chiesto per l’Australia, la Nuova Zelanda, solo in Italia le banche commettono simili errori! E due lunghi mesi prima di avere un nuovo accesso al mio conto, tutto questo mi ha certamente fatto risparmiare! E la delusione di non trovare lo stesso rapporto con una vecchia amica, inzitellita dalla solitudine, da non sopportare nemmeno se stessa tanto da affittare la prima stanza che ho potuto trovare. Il clima non buono, le tensioni razziali, la difficoltà di viaggiare agilmente in un paese non troppo sicuro ed accogliente. Ma al momento di scegliere la data per il rientro mi sono detta che sarebbe stato un peccato partire così, non fare nemmeno un piccolo salto sulle isole di cui ho tanto sentito parlare. Preparato l’itinerario, ho dovuto constatare che almeno un mese e’ necessario per tutti i va e vieni, fra il nord e le 6 isole disseminate qua e la’. Manterrò questo proposito, rientrerò a Noumea il 7 gennaio partendo il 5, attesa dalla ‘giovane’ coppia che mi ama tanto, dalla mia amica suora che tanto amo, da Carmela che conserva le chiavi gelosamente in caso rientrassi senza trovare nessuno, dal mio amico della Croce Rossa che vuole la sua pasta, abilmente preparata dalle mie mani, dalla mia mica architetto che vive nei sogni come me, dalle 2 sorelle, tanto gentili, dalla signora vietnamita che si occupa della Cattedrale, dalla direttrice della casa della donna, con la quale ho simpatizzato.
Non so se riuscirò a visitare agevolmente il paese, vittima di inondazioni in questi giorni, in caso mi scalderò il cuore circondandomi di chi mi vuole bene per passare da questa Polinesia che tanto amo e che mi accoglie sempre come una regina ad un paese meno caro, come un cuscinetto prima del mio rientro che proprio mi pesa, mi pesa tanto.

20120105-060905.jpg

Annunci

Informazioni su fiore765

Una tardoncella di 53 anni che ha lavorato fino alla cinquantina come achitetto, 'mère cèlibataire' di un ragazzo oramai uomo con una buona professione avviata, che ho cresciuto da sola; dopo una vita ricca di responsabilita' ho felicemente perduto il lavoro (che era interessante e non avrei mai pensato di lasciare). Dopo un primo momento di disorientamento mi sono indirizzata verso la mia grande passione: andare alla scoperta del mondo! Cosi' sono partita per il Pacifico.
Questa voce è stata pubblicata in Sensazioni. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Ritorno

  1. chiara ha detto:

    ciao manu buon anno ,mi manchi e ti penso spesso.vorrei vederti con calma,ma che film è?baci chiara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...