La forza

Il pilastro centrale rappresenta il capo famiglia, senza di lui la comunità crolla, come crollerebbe il tetto della case senza il suo sostegno.”
“Si, Mariette, lo so bene! E’ proprio Quello che e’ successo alla mia famiglia, senza il pilastro ognuno se n’e’ andato per la propria strada, a cominciare da me!” Penso silenziosamente mentre visitiamo la case del Grande Capo il Capo di tutta l’isola di Lifou.
20120130-081037.jpg


Mariette davanti al pilastro centrale

Sono finita ospite di una famiglia, grazie a Mariette, una melanesiana bionda ora in pensione, che ha lavorato tutta la sua vita al manicomio di Neuville, la casa e’ di Noè ed Elise, sua cugina, sono persone accoglienti e squisite, si vede la bontà nella bellezza dei loro occhi, hanno 5 figli, uno disabile fisico e mentale, lo seguono teneramente, anche se non e’ affatto facile: “Il ragazzo e’ fortunato ad avervi come genitori, siete all’altezza di questo impegno”, sossurro ad Elisa, quanti genitori non ce la farebbero ad accettare questa croce, loro riescono ad essere sereni, Elisa compie ogni suo atto con estrema naturalezza: guida, fa la spesa, cucina, carica e stende una lavatrice dietro l’altra, segue tutta la numerosa famiglia che alloggia da lei sull’isola, dando l’impressione di non fare nulla, coi suoi gesti moderati ma attenti.
Nella sua casa in una “case” in paglia in questi giorni dorme una banda di ragazzi e ragazze, i suoi fratelli, cugini, nipoti che stanno costruendo altre “case” per altri membri della loro tribù, una sorta di lavori comunitari che mettono allegria e tengono i giovani lontani da ben altri problemi.
Elisa e’ una donna eccezionale, sono contenta di averla incontrata, abbiamo immediatamente simpatizzato e sono sicura che resteremo in contatto!

20120130-081059.jpg

Elise
20120130-081123.jpg

Parte della famiglia davanti alla “case”
20120130-081152.jpg
“case” in costruzione

Annunci

Informazioni su fiore765

Una tardoncella di 53 anni che ha lavorato fino alla cinquantina come achitetto, 'mère cèlibataire' di un ragazzo oramai uomo con una buona professione avviata, che ho cresciuto da sola; dopo una vita ricca di responsabilita' ho felicemente perduto il lavoro (che era interessante e non avrei mai pensato di lasciare). Dopo un primo momento di disorientamento mi sono indirizzata verso la mia grande passione: andare alla scoperta del mondo! Cosi' sono partita per il Pacifico.
Questa voce è stata pubblicata in Incontri. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...